antiorario

Il mio nuovo lancio

Questo sito è sempre stato terreno di sperimentazione, cosa che non ha sempre avuto un effetto positivo sul suo aspetto, sul suo funzionamento, o sulla freschezza dei suoi contenuti. Nei mesi scorsi ho cercato di trovare delle idee per migliorarlo, e ho tenuto gli occhi e gli orecchi aperti per capire che cosa stessero facendo i designer che hanno a cuore il contenuto. Sono stato particolarmente ispirato dal diario di Craig Mod, che è stato progettato più come una collezione di saggi che un blog.

Considerato che al mio sito è quasi sempre mancata una sezione centrale, ed è stato tutto più centrato sul blog, ho deciso che è ora di occuparne il nucleo con qualcosa di meno passeggero e più approfondito, se possibile più lungo del solito articolo di blog. Questo nuovo contenuto sarà composto di saggi che riguardano i miei interessi principali (indovinate quali), che coinvolgeranno il lettore per più di due semplici occhiate. Spero anche che questi saggi provochino delle risposte da parte dei lettori, anche se non attraverso commenti diretti, che non sono permessi sul sito, ma tramite canali sociali esterni.

Ammetto senza paura di aver copiato dal sito di Craig Mod la gerarchia dei saggi a due livelli. Un saggio principale darà vita a saggi secondari (che chiamo lati B, tanto per aumentare l’entropia delle metafore che uso per dare i nomi alle cose sul sito), non per forza più brevi, ma che daranno spazio a ragionamenti ulteriori sull’argomento e sulle risposte che riceverò.

Orme resta come catalogo di fatti quotidiani, anche se meno frequentato di Twitter. Anche Onde resta come blog a tema televisivo, che spero prenda nuova vita quando comincia la nuova stagione.

In un certo senso, sto finalmente facendo in modo che questo sito riguardi me—quello che sono e quello che penso—a differenza dei miei altri due siti, che riguardano quello che faccio in campo accademico e per lavoro. Ho fiducia che funzionerà.